Pasquavela 27°edizione 2014 ...racconto di un posaboe

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

PartenzaPasquaVela2014Rotta 154° SW
Vento 17/19 nodi da N
Velocità 6,2 nodi solo di genoa!
Stiamo trasferendo la nostra "Soul Rebel a Porto Santo Stefano, dove come ogni anno collaboreremo presso lo Yacht Club alla organizzazione in mare dei campi di regata per le imbarcazioni iscritte alla rinomata PasquaVela.

Mentre navigavamo al traverso di Talamone, la Tramontana è stata spazzata via da un Maestrale + WNW che è entrato bello deciso, dopo 20 minuti da 18 nodi di vento avevamo gia sulla poppa bei 23/25 nodi.... il tempo passa e ci avviciniamo all' Argentario mentre anche il fetch inizia a farsi sentire...

Accendo motore e metto sui 1.000 giri, giusto per aiutare un po' le batterie e per stabilizzare la barca e per ogni evenienza visto che ero da solo (CAZZATA!!!) cmq... il mare ingrossa e mi metto io al timone perchè il Raymarine era troppo irregolare nella rotta, il vento aumenta (18 nodi di vento apparente in poppa e la barca fila in planate da 8,7/9,4 nodi, fatelo voi il calcolo del vento!), il mare aumenta, al timone sono tranquillo, genoa pieno, 1.000 giri di motore e gran belle planate con deriva e timone che vanno anche in risonanza, una gran bella cavalcata!!!
Man mano che arrivo sotto l'Argentario il mare si fa veramente grosso (io credo che alcune onde hanno superato i 2,5mt no so' di quanto, ma la barca partiva in discesa come sulle montagne russe e poi veniva risucchiata dall'onda successiva per poi riparitre...).
Fuori dal porto intanto una barca della regata che si spara due bordi di bolina e poi due bei laschi a vele bianche con tutta la prua fuori dall'acqua (scopro solo dopo che era l'equipaggio di D'alema) cmq. ormai nei pressi del porto vado per accellerare il motore rimanendo in poppa piena (visto che il vento spingeva proprio in porto), vado ad accellerare per aumentare la velocità della barca e quindi arrotolare il Genoa con più facilità...... .....e il motore va giu di giri!!!!! poi BOM! SPENTO!
Riaccendo motore, suona tutto e dando gas non accellera, do ancora gas e.... BOM! SPENTO!, gli scogli a mezzo miglio, decido subito di ridurre vela per non andare troppo veloce e magari entrare a vela in potro se necessario ma.... il Fiocco non si arrotola!!!!! nenache tirando un po' con la manovella ed il winch!! (mi raccomando non insistete mai a tirare con il winch!!! se una cosa non si schioda dopo qualche giro di manovella vuol dire che non va!! non insistete per evitare danni peggiori!!!)
A vela piena, in poppa piena, a meno di mezzo miglio dalla costa, con onde paurose e raffiche oltre i 20 nodi e con il motore che non regge oltre i 1.000 giri, da solo, mi prende MALE!!!!
Decido che non é il caso ne di skiantarsi sugli scogli, ne di entrare in porto a vele piene e buttare l'ancora (anche perché nel frattempo stava uscendo la Giuseppe Rum che andava al Giglio + un grosso peschereccio che rientrava, troppo movimento). Dalla poppa piena, per non strambare, orzo a Dx verso la costa, prendo velocitá cazzando bene il Genoa e faccio una virata (non vi dico che botte ha dato la vela) ma riesco a virare al primo colpo e mi metto al traverso sulle altre mura, finalmente a prua c'è soltanto Talamone ,ma a miglia e miglia di distanza ed un po' di tempo in più per ragionare....
Metto il pilota e vado a prua aggrappato ovunque e mi accorgo, con sollievo, che il problema alla vela è soltanto la stupida cima del rollafiocco che si è andata ad incastrare fuori dal tamburo (colpa forse di alcune abbattute fatte all'inizio per evirare i bassi fondali alla foce del fiume Ombrone, ma sicuramente colpa mia che non si sa perchè non l'ho messa in tensione come faccio SEMPRE!!!!) Sistemata la cima torno dietro accendo il motore e arrotolo la vela che ora va liscia come l'olio, chiamo al telefono il mio caro amico Riccardo Alocci che gestisce i gommoni dell'Argentarola ai pontili dello Yacht Club Santo Stefano e di cui sono ospite in questi giorni con la mia barca..... e che ovviamente RINGRAZIO infinitamente per questa pluriennale ospitalità e per la pronta assistenza di oggi!!!!!
Ricca esce subito con Francesco in gommone per darmi assistenza ed in caso tirarmi in porto, a poche centinaia di metri dal porto proseguo a motore con appena 1.000 giri, se accellero si spenge, vento al lasco, Riccardo e Francesco a fianco e la barca di D'alema che intanto aveva ammainato le vele che mi dava precedenza all'imboccatura del porto!! :)))
MI RACCOMANDO!!!! DA SOLI IN BARCA, BASTA UN MALEDETTISSIMO preFILTRO DEL GASOLIO INTASATO, BEN FARCITO CON ALTRI IMPREVISTI PER FAR DIVENTARE UNA CROCIERA, UNA CROCIATA!!!! Se possibile evitare di andare da SOLI!!! Probabilmente il rollio accentuato ha fatto pescare dello sporco dal serbatoio che è finito nel filtro del gasolio... (ecco alcune foto che sono riuscito a scattare)

Parte con il "botto" la prima giornata della 27° Pasquavela organizzata dallo Yacht Club Santo Stefano, in acqua 3 prove per la classe J24 e 2 per IRC/ORC prima prova per tutti con vento 5/6 nodi poi... vento e mare auentati e belle sportellate, in acqua anche Massimo D'alema ospite sul nuovissimo Neo 400

Vigilia del Sabato Santo, qua da noi la seconda giornata di Pasquavela è in pausa, stamani siamo usciti ma 28/33 nodi ci hanno costretto a rientrare fradici.... adesso attendiamo... vi lascio giudicare con qualche foto

Buona Pasqua a Tutti!!! oggi 3za giornata di regate qui a Porto Santo Stefano, bellissima giornata partita con un bel vento che poi è sceso a 2/3 nodi sul finale, dove, anche un bel branco di delfini è venuto ad augurare alle barche la Buona Pasqua!!! saltando qua e la di barca i barca fino proprio al gate di poppa.
Ultima giornata di regate e premiazione a Porto Santo Stefano presso lo Yacht Club, prossimo appuntamento dOne e 49er, intanto vi auguro ancora Buona Pasqua, Pasquetta e chi più ne ha più ne metta....!

logo underslotxd002

Parte con il "botto" la prima giornata della 27a Pasquavela organizzata dallo Yacht Club Santo Stefano, in acqua 3 prove per la classe J24 e 2 per IRC/ORC prima prova per tutti con vento 5/6 nodi poi... vento e mare auentati e belle sportellate, in acqua anche Massimo D'alema ospite sul nuovissimo Neo 400

banner-infografica-vela