Rientriamo con "Alisea" tra'le due basse

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
AlhgeroNima- Mercoledi' 10 Ottobre ore 17:30 prendo il volo dell' Anitalia per Alghero,

con Angelo trasferiamo "Alisea", una Franchini 37 deck house, da Alghero a Cala Galera.

- Ore 18:30 arriviamo all'aereoporto "Fertilia" di Alghero, in taxi raggiungiamo il centro storico, dove a casa prendiamo le chiavi di un'auto che era li ad aspettare solo noi... Prima tappa la barca, prendiamo possesso degli spazi e corriamo a fare cambusa, il programma infatti e' di partire all'alba per raggiungere il porto di Santa Teresa di Gallura o meglio un porto nelle Bocche di Bonifacio per una valutazione migliore del meteo in vista della traversata.

Gia' il meteo! non e' che questo trasferimento prometta tanto bene sotto

quel punto di vista, infatti ci stiamo buttando a capo fitto in una avventura ricca di basse pressioni e tempo instabile.

- alle 20:30 siamo di nuovo in barca per sistemare le cose, la barca e' a posto ed e' pronta per partire, quindi a parte il solito heck di rutine, non c'e' nulla di straordinario. Diamo una lavata al ponte anche se buio ma almeno sara' pou' piacevole il giorno seguente muoversi e sedersi per la barca che ormai e' ferma da un po'.

- 21:45 siamo in giro per la citta' in cerca di una pizzeria o un posto dove mettere qualcosa sotto ai denti, finiamo al ristorante "o pavone".

- 00:30 circa dopo un paio di passi per il centro (dove siamo andati anche per prendere l'olio di oliva), siamo in barca a studiare la meteo: se partiamo all'alba riusciamo a percorrere le 88 miglia circa che ci separano da S.Teresa Gallura, il problema e' che ci sara' un po' d'acqua, in vista di un fronte che si sta' avvicinando, inoltre non sappiamo se il passaggino dei Fornelli sia praicabile, per accorciare di una 20 di miglia il tragitto, infatti in Corsica ha imperversato per tutta la notte e continuera' a farlo una burrasca forza 8.

- Ore 5:30 ci svegliamo e prepariamo tutto per partire (buio pesto) siamo sicuri che oggi il sole sorgera'!??

- ore 7:00 siamo a Capo Caccia il sole sta' sorgendo e il mare morto della burrasca sul mar di Corsica arriva fin qua'.

- Ore 10:00 siamo ad un paio di ore dai Fornelli, se continua cosi' li pasdiamo alla grande, infatti il vento che come le previsioni annunciavano e' arrivato da SW sui 18 nodi ed ha spianato un po' l'onda lunga e morta di NW. noi procediamo al lasco come palle di fucile.

- 12:30 passati i Fornelli, puntiamo dritti su Capo Testa e prepariamo il pranzo con la situazione molto cambiata, adesso siamo coperti dall' Asinara ed il mare e' calmo, il vento invece sempre al lasco ci fa scheggiare a 7 nodi. A poppa, vengono giu' acquate sparse intanto.

- 13:45 la prima acquata, plausibile visto il tempo plumbeo che ci circondava, altri scrosci d'acqua tutti intorno...

- 13:50 abboccato e perso il secondo pesce, il primo lo avevamo perso gia'prima dei fornelli sulla costa W verso l'Argentiera.

- Ore 16:00 siamo proprio di fronte a questa perturbazione che dovrebbe passare presto su di noi, 3 ore e 30 all' arrivo, di barche in mare se ne vedono poche a parte le navi ed i pescherecci a lavoro sotto l'acqua. Abbocca cosi' il terzo pesce e questo lo tiriamo su....

- 19:45 e' gia' buio, entriamo a Santa Teresa a naso, infatti entrambe le due mede, la rossa e la verde che segnalano la via erano in manutenzione, aivoglia a cercarle! San GPS ci ha aiutati questa volta.

- 20:30 ci passano il corpo morto piu' pulito della storia della marineria, ancora con la cera sulla cima, mega impiombatura sulla cima piu' grande ecc ecc... ne rimango impressionato, l'ormeggiatore in realta' ci spiega che e' stato messo nuovo per un 50 piedi che sara'li a svernare.

- 20:50 siamo diretti alle docce, con 1 euro si puo' fare una mega doccia calda di 5 minuti (io adoro i bagni del porto di S.Teresa, ci sono anche gli asciugacapelli in modo tale che si esce dai bagni asciutti e gia' pronti per la sera).

- Tra' un' azione e l'altra ovviamente non perdiamo modo di guardare il meteo, nel monitor al casottino degli ormeggiatori, nei fogli alla capitaneria ecc... e ovviamente attingendo alle nostre fonti tipo PC e telefonino. Tutti dicono la stessa cosa, vento da W, poco, mare poco mosso nei settori che interessano a noi...solo che danno tanta acqua anche 70mm.

- Ore 21:30 siamo alla pizzeria "la Lanterna", la pizzzaaaaaa!!!!

- 00:00 in barca ci sistemiamo, una bella dormita ci vuole prima della traversata, perche' alla fine la decisione e' stata di partire, ad una condizione:

Se durante la notte pioveva saremmo partiti, altrimenti no, questo perche' la perturbazione che proveniva da W verso E andava proprio nella nostra stessa direzione, per questo sarebbe stato inutile partire se prima non sarebbe passata, la nostra speranza era che se passava durante la notte, cosi' avremmo avuto un buco tra'una perturbazione e l'altra per attraversare, al contrario se pioveva di giorno ci avrebbe bloccati in porto.

- Ore 3:40 una mega acquata mi sveglia in cabina, vento che fischia tra'le sartie delle barche e scrosci d'acqua che sembravano secchiate mi fanno addormentare con un sospiro di sollievo.

- 9:00 sveglia con sole, la partenza e' prevista per le 11:00 circa, non possiamo metterci in cammino troppo presto per colmare le 114 Miglia che ci separano dall' arrivo, altrimenti arriveremmo a buio (ogni scusa e' buona), esco dalla barca e con piacevole sensazione, vedo fuori dal porto le Bocche di Bonifacio calme e limpide, in terra ancora le pozzanghere del nubifragio della notte apena trascorsa.

- 10:00 ci sgranchiamo un po' le gambe, andiamo a piedi a prendere il caffe' al bar sull' altro lato del porto,in fin dei conti tra poco dovremo passare 20 ore in barca, dopo colazione passiamo a pagare l'ormeggio (10,00 euro IVA compresa).

- 10:50 siamo al distributore di carburante per fare il pieno. Il vento nel frattempo e' aumentato, tutto secondo previsione.

- 11:25 siamo fuori dal porto, in un paio di orette le bocche gia' hanno cambiato aspetto, tiriamo fuori mezza randa e genoa pieno ed iniziamo il trasferimento con 20 nodi al gran lasco verso il pirellone di Lavezzi e Isolotto sperduto, ora stimata di arrivo le 8:0o circa.

- Facciamo una rotta a nascondersi dietro la Corsica e poi via attraversiamo, tempo bellissimo, onda a favore prima alta, poi meno poi ci molla anche il vento

- ore 14:30 iniziamo a scongelare il pescetto per pranzare in terrazza sul mare, corrente a favore vento zero

- ore 15:30 si magna, tonno al forno su letto di verdure e inzalatone condito.

- ore 16:00 iniziamo con i turni di guardia, vado a dormire, il vento e' ora di bolina, quando riusciro' sara' invece poppa piena, procediamo a farfalla con ritenuta alla randa e genoa tangonato e cosi' sara' per un bel pezzo della tratta, fino all' alba, poppa/traverso.

- ore 22:30 un delfino da dritta si mette a giocare a prua proprio durante il cambio del turno, uno di noi non ricordo perde cosi' un' ora di turno perche' andiamo entrambi (legati) a prua ad ammirare quello spettacolo della natura... Non vi sono parole lo so' ogni volta e' sempre un' emozione nuova vedere questi mammiferi che sfrecciano sotto la barca, ma questa volta... il delfino e' stato a giocare con la luce della macchina fotografica incredibile, quando lo illuminavo a dritta, lui nuotava a sinistra e vice versa, poi se spegnevo il flash anche lui si fermava e poi ricominciavamo, ogni salto creava una scia fluorescente di plancton, ogni sprint idem, dopo piu' di un' ora altri 4/5 arrivano, ma il nostro primo amico e' instancabile, quando gli altri se ne vanno lui rimane ancora li... sono riuscito a fotografarlo tant'evvero che e' rimasto molto tempo, sono riuscito a scartare e scegliere le foto migliori in istantanea e continuare a fotografarlo, e' incredibile doverlo dire ma... sono dovuto tornare in pozzetto e lasciarlo li a giocare da solo perche' a forza di reggermi al genoa e stare in piedi sulla prua mi faceva male il braccio e le gambe...incredibile, me ne sono andato io invece che lui!!!

- ore 00:00 ci rendiamo conto che siamo in anticipo, il mare favorevole e il vento al traverso ci fanno superare gli 8 nodi fissi..

- 01:30 avvistiamo iò faro del Giglio, vento sui 17 di bolina larga, mancano 27 miglia all'arrivo ma continuiamo, in cielo ci sono dei bei lampi verso Nord.

- 02:00 avvistiamo anche il faro di Giannutri siamo in anticipo sui calcoli (ma parecchio), dovremmo entrare in porto intorno alle 05:00 adesso

- Ore 02:30 mare incrociato e vento anche a 19/20 kts di bolina.

- 2:45 il vento si ristabilizza sui 15 e dato che ce l'aveva promessa tutto il viaggio, comincia a piovere!!! mancano 19 miglia all' arrivo, grazie allo spray hood e al tendalino di Alisea evitiamo di prendere in pieno quest'acquata con goccioloni, che mella mia memoria sono rimasti tipo gavettoni.

- 03:20 isola del Giglio al traverso, non piove piu' solo che un nuvolone nero sopra di noi e su tutto l'Argentario ha oscurato buona parte della volta stellata, a rincuorarmi un po' ci sono le luci di Aegentario e Talamone che gia' da prima, ma ora ancor piu' nitidamente, ci fanno capire che non manca poi molto. Il vento e' sempre stabile sui 15 nodi

- 05:30 Stiamo flottando di fronte a Porto Ercole, e prepariamo la barca ad entrare in porto, avendo diminuito la velocita' cosi' riusciamo ad entrare con un minimo di luce

- 06:15 Siamo ormeggiati a Cala Galera al nuovo posto barca di Alisea

- 07:00 la barca e' sistemata con le cime e ben improntata, scendiamo in cabina per asciugarci un po' e per riposare fino alle 9:00

- ore 13:00 Lasciamo la barca pronta e pulita per tornarcene a casa, anche questa avventura e' degna di nota.

AliseaS-CG1AliseaS-CG2AliseaS-CG3AliseaS-CG4AliseaS-CG5AliseaS-CG6AliseaS-CG7AliseaS-CG8AliseaS-CG9AliseaS-CG10AliseaS-CG11AliseaS-CG12AliseaS-CG13AliseaS-CG14AliseaS-CG15AliseaS-CG16AliseaS-CG17AliseaS-CG18AliseaS-CG19AliseaS-CG20AliseaS-CG21AliseaS-CG22AliseaS-CG23AliseaS-CG24AliseaS-CG25AliseaS-CG26AliseaS-CG27AliseaS-CG28AliseaS-CG29AliseaS-CG30AliseaS-CG31AliseaS-CG32AliseaS-CG33AliseaS-CG34AliseaS-CG35AliseaS-CG36AliseaS-CG37AliseaS-CG38AliseaS-CG39AliseaS-CG40AliseaS-CG41

 

banner-infografica-vela