Modalità di pagamento della Tassa di possesso delle imbarcazioni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Italia

Qualche giorno addietro ricevetti una telefonata dal mio commercialista che mi chiedeva conferma se la mia imbarcazione fosse inferiore ai 10,00 mt.

Ecco che per le ditte, gli operatori, le società di charter e noleggio ecc ecc.. le modalità di pagamento sono semplificate dal proprio commercialista che provvederà ad inviare il Modello F24 complilato o da compilare e da inoltrare, in maniera piuttosto semplice per quanto amara.

I nostri clienti privati invece che si devono compilare tutto da soli, piu' e piu' volte ci...

hanno chiesto come e quali fossero le mofdalità di pagamento di tale nuova tassa. le modalità sono le medesime quindi tramite F24 o con bonifico bancario, secondo le direttive dell' Agenzia delle Entrate pubblicate nella circolare del 24 Aprile 2012:

Il pagamento della tassa copre il periodo 1° maggio – 30 aprile.

La tassa può essere pagata entro il 31 maggio senza alcuna maggiorazione

 

- Qui' di seguito alleghiamo un facSimile del Modello "F24 versamenti con elementi identificativi"

a. codice tributo: 3370 denominato “tassa sulle unità da diporto – art. 16 comma 2, d.l. 201/2011”;
b. codice tributo: 8936 denominato “tassa sulle unità da diporto – art. 16 comma 2, d.l. 201/2011- sanzione”;
c. codice tributo: 1931 denominato “tassa sulle unità da diporto – art. 16 comma 2, d.l. 201/2011- interessi”

  • nella sezione “CONTRIBUENTE” i dati anagrafici e il codice fiscale del soggetto versante;
  • nella sezione “ERARIO ED ALTRO” in corrispondenza degli “importi a debito versati”:
  • il campo “tipo” è valorizzato con la lettera “R”;
  • il campo “elementi identificativi” è valorizzato con il codice identificativo dell’unità da diporto (sigla di iscrizione);
  • nel caso di contratti di cui all’articolo 16, comma 7, del decreto legge 201 del 2011 il campo “elementi identificativi” è valorizzato anche con l’indicazione nei primi 6 caratteri, del giorno di inizio del contratto, del giorno e del mese di fine periodo del contratto, nel formato “GGGGMM” e nei successivi spazi il codice identificativo dell’unità da diporto.
  • il campo “codice” è valorizzato con il codice tributo;
  • il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno di decorrenza della tassa, nel formato AAAA (es:. 1 maggio 2012-30 aprile 2013, indicare anno 2012). Nel caso dei contratti di cui al citato articolo 16, comma 7, con durata a cavallo di due anni solari viene indicato l’anno di decorrenza indicato nel contratto.

 

- Con bonifico Bancario a favore del Bilancio dello Stato al Capo 8 – Capitolo 1222, indicando:

  • codice BIC: BITAITRRENT;
  • causale del bonifico: generalità del soggetto tenuto al versamento della tassa annuale, identificativo dell’unità da diporto (sigla di iscrizione),  codice tributo e periodo di riferimento;
  • IBAN: IT 15Y0100003245348008122200

SCARICA LA CIRCOLARE 16/E del 30 Maggio 2012

banner-infografica-vela