Sagra del Totano ed Halloween 2011-100 miglia di mare ed ore di sole

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

SagraTotanoHalloween38

 

29 Ottobre partenza ore 10:40 da Marina di Grosseto meta, Marciana Marina Isola d'Elba.
Srotoliamo le vele in 2 secondi netti e procediamo al lasco con 2000 giri di motore verso l'isola dei Topi, l'equipaggio siamo Angelo io e Sergio, il Franchini 37 "Alisea" come le ali del mare naviga a 7,5 nodi. La giornata e' soleggiata e lo saranno fortunatamente anche tutti i 5 giorni successivi.

A pranzo pasta ai pomodorini freschi piccanti e alla palamita ed arriviamo poco dopo aver

messo in ordine la cucina a "Capo della Vita" dove accostiamo per 246° verso Marciana, le ultime 10 Miglia della giornata.

(Marciana Marina è un comune di 1.992 abitanti della provincia di Livorno. Si trova sull'Isola d'Elba ed è bagnata dal mar Ligure. Il significato del toponimo è lo stesso di Marciana e cioè "terreno di Marcius". All'ingresso del porto si trova l'antica Torre degli Appiani che alcuni ritengono d'origine pisana, anche se in realtà la Torre, in base a tipologie stilistiche e strutturali, pare risalire alla seconda metà del Cinquecento. In pieno centro, in piazza Vittorio Emanuele, va segnalata inoltre la chiesa di Santa Chiara, risalente al 1776.Interessante esempio di architettura moderna è la Villa della Valle, situata in località Poggio, sulla strada per il vicino comune di Marciana. Dalla strada provinciale che unisce Marciana Marina alla frazione di Procchio è visibile l'isolotto detto La Paolina. Intitolato a Paolina Bonaparte a seguito dell'espansione turistica nel Dopoguerra (originariamente la località si chiamava Castiglioncello), ospita ruderi di una costruzione romana risalente ad un periodo compreso tra il I secolo a.C. e il I secolo d.C. ed appartenente forse ad un antico emporio commerciale.... WIKIPEDIA)

Arriviamo al traverso di P. Ferraio quando scorgiamo all' orizzonte una flotta di circa 20 imbarcazioni che arrivavano dalla Corsica, poche decine di minuti ed ammainavamo le vele per entrare in porto. Le 20 barche alcune gia' entrate in porto ed altre che continuavano ad entrate anche dopo che ci siamo sistemati ad un barettino, battevano bandiera Tedesca, era un charter che proveniva da Ajaccio carico di studenti Francesi.
Dopo un' aperitivo ci preparano a cenare la prima sera, una pasta aglio olio e peperoncino, un po' di vino e ci facciamo un giretto per il porto, le barche dei Francesi con gli impianti a tutto volume festeggiavano e bevevano di barca in barca, noi ci siamo divertiti un po' ad osservarli dalla banchina frangiflutto. Ci infiliamo in cuccetta pronti a partire verso Capraia l'indonani mattina.

Ore 9:00 usciamo dal pirto e facciamo rotta 312° dopo 21,5 miglia ed una navigazione veloce con mare a favore entriamo al porto di Capraia ospitati in testa al pontile galleggiante...

(Capraia Isola (Capraia nel dialetto attuale, Capraghja in quello antico, a Cravæa in ligure, Capraia Isula in corso) è un comune di 410 abitanti della provincia di Livorno. È anche l'unico comune situato sull'isola omonima. Si trova a 64 km da Livorno, 53 dal promontorio di Piombino, 37 km da Gorgona e 31 km dalla Corsica. È il comune italiano meno popolato fra quelli con sbocco al mare. L'isola di Capraia è situata nel Canale di Corsica (braccio di mare al confine tra Mar Ligure e Mar Tirreno), ed è un'isola di origine vulcanica, la terza per grandezza dell'Arcipelago Toscano dopo l'Elba e il Giglio. È infatti lunga circa 8 km (da punta Teglia a nord a punta dello Zenòbito a sud) e larga 4, per una superficie di 19,26 km2. Il perimetro è di circa 30 km. È l'isola dell'arcipelago più lontana dalla terra ferma trovandosi più vicina alla costa orientale della Corsica che alla costa toscana, rispetto alla quale sorge a ovest del Golfo di Baratti (Piombino). È un'isola di origine vulcanica, con un cono di eruzione ancora oggi ben visibile per metà nella tipica cala Rossa, sicuramente una delle cale più particolari dell'arcipelago. Presenta coste alte e rocciose con assenza di spiagge (a volte nella Cala della Mortola si forma una piccola spiaggia di sabbia) ed un piccolo bacino lacustre (denominato Stagnone o Laghetto) nell'area più interna montuosa, con cime lungo una catena centrale (che si avvicina fino a 1 km dalle coste) con vette di oltre 400 metri. Il rilievo maggiore è il monte Castello alto 447 metri, che sul versante occidentale si avvicina al mare con dirupi mentre su quello orientale scende più dolcemente con piccole valli torrentizie ("vadi"), la più importante delle quali è il vado del Porto, lungo circa 3 km, che sfocia presso Capraia Porto. Da un punto di vista geologico la composizione dell'isola è prevalentemente caratterizzata da colate di andesite, associate a tufo e breccia, mentre alla punta dello Zenòbito si trovano rocce basaltiche più recenti. All'estrema punta meridionale sono visibili i resti di un antico vulcano non più attivo, esploso in epoca remota, che ha lasciato traccia nelle pareti rocciose a forma di tronco di cono, con colori variabili tra il rosso e il nero dovuti all'accumulo di lava che si è depositata sulle scogliere (la Cala Rossa). La costa è rocciosa e spesso inaccessibile via terra per la mancanza di strade; vi si aprono grotte e insenature, con guglie di roccia dovute all'erosione dell'acqua. Attualmente fa parte del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. La vegetazione è ricchissima e presenta alcune specie endemiche rarissime...WIKIPEDIA)

Sistemarta la barca per rimanere in porto 2 giorni, nel pomeriggio c'e' il tempo di effettuare qualche manutenzione alla barca su cose notate durante la navigazione, la sera dopo un' ottima cena su al paese al Ristorante "il Corsaro" ci incontriamo con Peppi, uno skipper tramite il quale volevamo organizzare una flottiglia per arrivare, dopodiche' abbiamo deciso di incontrarci gia' sull' isola.

La loro barca un Hanse 445 era composto dall' equipaggio: Peppi, Francesco,  Tatiana, Annibale, Micol, Graziano, Mariachiara, Verde, Bruno e Simone il "maestro".
Passiamo la serata in sieme a bordo da loro ridendo e scherzando fino a notte fonda, le altre barche in porto alcune con le varie luci delle cabine accese ed altre gia spente riempivano il porto fino all' ultimo spazio come fosse alta stagione, infatti, anche in rada davanti al porto molti riposavano alla fonda nelle quiete acque della rada.
Andiamo a dormire, il giorno della sagra mi sveglio presto lo stesso, ci ritroviamo uno ad uno nel corso della mattina al nostro barettino a fare colazione, i preparativi per la sagra del totano 2011 sono gia' a buon punto, bancarelle di dolciumi, palloncini, magliette e gadget e sopratutto i gazebo dei ristoranti dell' Isola che serviranno totani cucinati in ogni modo.

Approfittiamo del tempo che ci separa dal pranzo per fare una scampagnata a piedi per l'isola, arrivati di nuovo su in paese, prendiamo l'unica stradina sterrata che porta nel verde...Che paesaggi amici, ogni volta che torno a Capraia e' sempre differente, la natura verde e rigogliosa crea dei profumi indescrivibili, l'aria del verde mista a quella di mare e' meglio che una cura contro l'asma, si respira, il sole ci fa sudare e non sembra affatto Novembre. Arriviamo fino in mezzo all' isola, poi decidiamo di tornare indietro perche' siamo senza acqua ed e' gia 12:00.

Anche i ristoranti sono tutti livellati con menu' fisso e noi ci infiliamo dentro un ristorantino su un terrazzo panoramico dove si vede tutto il porto, anche se c'e' da aspettare un' ora per mangiare, ci fa piacere lo stesso, dopo quella camminata seduti a crogiolarsi al sole di Ottobre con acqua e vino al tavolo non e' affatto male.

Di pomeriggio dopo quella mangiata girelliamo per la sagra, tramite le barche ed i traghetti sono arrivate davvero molte persone, ci avviciniamo ad Alisea, il pasto completo di pasta alla Pirata, Totani grigliati ed in guazzetto, contorno di verdure, caffe' grappa ecc.. ci ha messo un po' di sonno, tempo di sdraiarsi 5 minuti e tutti e 3 dormivamo profondamente!! Mi sveglio per primo dopo 30 minuti erano le 17:30, mi alzo e vado a sedermi al solito bar, sotto la veranda, la serata si preannuncia freschina ed umida al contrario del caldo secco della sera prima. Passano 2 ore e 3 birre Corse prima che arrivino gli altri e decidiamo per la cena, ci incamminiamo verso il molo frangiflutto da Pepi e decidiamo anche insieme agli altri di cenare tutti assieme da loro, pasta e tonno, anche questa nottata trascorre in compagnia di persone piacevoli a chiacchera e a bere fino a notte fonda, decidiamo anche di passare la notte di Halloween insieme tanto tutti si apprestano al rientro per il 2 Novembre e decidiamo all' unanimita' di dirigerci all' Isola d'Elba per la sera seguente.

Partiamo con calma il giorno dopo verso le 10:30 di mattina, lasciato il porto di Capraia tiriamo su le vele e prenotiamo un posto vicino per le 2 barche, dopo una navigazione con un bel venticello di bolina dove facevamo 6/6,5 nodi a vela, accendiamo il motore ed entriamo in porto a Marciana Marina per le 15:30, ormeggiamo le barche e tutta la prassi luce, acqua ecc.. e decidiamo di arrivare in pulman fino su a Marciana alta in paese.

Crepes, birreria artigianale ed un panorama sulla costa Nord dell Elba da togliere il fiato, siamo arrivati talmente alti tra' le stradine del paese che alle nostre spalle si vedeva vicinissima la cima della montagna piu' alta dell' Isola il Monte Capanne (1019 metri) e le luci della costa Italiana nonostante la foschia.

Ore 18:30 il gruppo si divide a meta' c'e' chi torna giu' a piedi (5km) c'e' chi aspetta il pulman, sia chi e' sceso in pulman, chi a piedi si riincontrera' al porto proprio da dove eravamo partiti. La sera era in programma una bella cenetta di Halloween a bordo dell' Hanse a base di Palamita 2 bei pesciotti pescati durante il pomeriggio, tempo di una doccia calda infatti e Francesco e Verde si mettono ai fornelli sfornando una cenetta coi focchi.

Dopo cena verso mezza notte facciamo un giro per il porto a festeggiare Halloween, il primo bar che incontriamo e' nostro, tutti gia' arzilli dalla cena ordiniamo qualcosa ed io chiedo delle parrucche per mascherarci, ci portano le parrucche ed anche questo rimarra' un ricordo carino nelle foto che ci scamieremo al tavolo....il tour prosegue fino dalla parte opposta del porto all' enoteca dove entriamo e dove partono grosse sfide a freccette ed a calcio balilla, fino a notte tarda.

La mattina il risveglio e' comunque presto infatti sul programma di rientro avevamo deciso di salpare per le 9:00 per riuscire a sistemare tutto al rientro a Marina e per contrastare anche un' ora in meno di luce dopo il cambio dell' ora, mentre tra' colazioni, saluti, tanti saluti perche' avevamo incontrato delle persone squisite ecc... siamo partiti per le 10:15.

Rientro tutto a motore, solo una breve veleggiatina di 1 ora alla partenza con vento al traverso anche forte, ma poi mare piatto e sole, intorno verso le 16:00 quando siamo gia' a Castiglione della Pescaia nuvoloni neri si iniziano ad addenzare, e' la previsione di tempaccio che hanno previsto per il week end (quella che poi portera' l'alluvione a Genova).

SagraTotanoHalloween1SagraTotanoHalloween2SagraTotanoHalloween3SagraTotanoHalloween4SagraTotanoHalloween5SagraTotanoHalloween6SagraTotanoHalloween7SagraTotanoHalloween8SagraTotanoHalloween9SagraTotanoHalloween10SagraTotanoHalloween11SagraTotanoHalloween12SagraTotanoHalloween13SagraTotanoHalloween14SagraTotanoHalloween15SagraTotanoHalloween16SagraTotanoHalloween17SagraTotanoHalloween18SagraTotanoHalloween19SagraTotanoHalloween20SagraTotanoHalloween21SagraTotanoHalloween22SagraTotanoHalloween23SagraTotanoHalloween24SagraTotanoHalloween25SagraTotanoHalloween26SagraTotanoHalloween27SagraTotanoHalloween30SagraTotanoHalloween29SagraTotanoHalloween30SagraTotanoHalloween31SagraTotanoHalloween32SagraTotanoHalloween33SagraTotanoHalloween34SagraTotanoHalloween35SagraTotanoHalloween36SagraTotanoHalloween37SagraTotanoHalloween39SagraTotanoHalloween40SagraTotanoHalloween41SagraTotanoHalloween42SagraTotanoHalloween43SagraTotanoHalloween44SagraTotanoHalloween45SagraTotanoHalloween46SagraTotanoHalloween47SagraTotanoHalloween48SagraTotanoHalloween49SagraTotanoHalloween50SagraTotanoHalloween52SagraTotanoHalloween53SagraTotanoHalloween54SagraTotanoHalloween51SagraTotanoHalloween55

banner-infografica-vela