Prove Ancoraggio Uno...

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cala Galera, Sabato 4 Aprile.

Ciao a tutti eccoci di nuovo a bordo di Syria con Veronica, Nicolas e finalmente dei nostri il sottotenente di vascello, la piccola Valeri'....non ci crederete ma lei ha imparato da sola ad usare il winch, solo vedendolo fare ai piu' grandi in piu', e' lei che decide quando e se e' il caso di uscire quel giorno...

Avuto l' OK per fare una lezione di ancoraggi fuori dal porto vicino alla spiaggia della Feniglia siamo usciti ma questa volta senza tirare su le vele perche dovevamo ancora provare se il verricello dell' ancora e il calumo fossero in ordine per un' eventuale crociera.

Detto-fatto, a turno alternandosi tra' timone e verricello ci siamo avvicinati alla spiaggia come se stessimo entrando in una baia mai visitata, con tutto il procedimento del caso, ma dato che era la prima volta pratica, senza entrare troppo nello specifico dei termini marinareschi o meglio solo in parte, non dobbiamo infatti mettere troppa carne al fuoco solo imparare nel modo piu' sicuro e facile come si fanno gli ancoraggi e come si manovra in tali occasioni.....

Il fondale fangoso e l'ancora di cui il Sun Odissey e' munito ci hanno aiutato molto nelle manovre che sono venute bene fin da subito, solo che serve ancora tanta pratica per quanto riguarda la comunicazione a bordo tra' chi sta' al timone, e chi sta' all' ancora, cosa che non e' da sottovalutare (come in tutti i tipi di manovre in barca a vela) in questo caso particolarmente per la buona riuscita della manovra e la sicurezza che l'ancora faccia testa!

Quindi bisognera' ancora provare, provare, provare finche' alla fine non diventera' anche questa una cosa naturale come anche l'ormeggiare in banchina, o come prendere a modo una mano di terzaroli, tutte cose che non servono e non serviranno mai per poter disputare una regata, ma che ci daranno la serenita' di poter lasciare un porto e di poter fare una bella giornata di mare senza il rischio di prendersi una grossa paura al rientro o di avere brutte sorprese al ritorno da un piacevole bagno in una tranquilla caletta del mondo.

In tutto questo ovviamente la piccola Valeri' scorrazzava senza alcun problema di equilibrio (con il suo salvagente indossato) per tutto il ponte della barca, e ad ora di pranzo inoltrata, il comando e' stato forte e chiaro: "rientriamo a Cala Galera", cosi' come ordinava il Comandante in seconda Valeri' abbiamo orientato la prua verso l'imboccatura del porto e siamo rientrati.

Ecco le foto della giornata:

 

 

banner-infografica-vela