05 - 07 Febbraio 2009 - Seatec. marina di CARRARA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

Eccomi a scrivere dopo il Seatec per raccontarvi di questa fiera con qualche foto come al solito..

Siamo partiti Sabato 7 Febbraio di mattina e nonostante il tempo che davano incerto siamo arrivati alla fiera senza problemi.
Effettuata la registrazione (dato che il seatec e' impostato per un' utenza come le ditte) siamo entrati nel primo dei 4 capannoni che occupavano la fiera.

 

Seatec non e' una fiera nautica come puo' essere Genova, Cannes, Parigi o qualsiasi altra fiera nautica, gia' dagli allestimenti dei primi stand- ti accorgi che tutto quello che ti circonda, sembra servire a tutto fuorche' a navigare, o meglio navigare come lo intendiamo noi; Mi spiego.. In giro non ci sono gommoni o barche ne grandi ne piccole, mare e tecnologia, oggetti che sembrano provenire dal futuro ma che invece vengono prodotti ed esportati dall' Italia; Motori elettrici ed eliche enormi, macchinari laser per il taglio di vele e dell' acciaio, materiale di tutti i tipi: stucchi, resine, kevlar, carbonio, teack, iroko, acciaio e cime ti riportano alla mente che tutti questi moduli divisi, dai disegnatori, ai costruttori, all' attrezzatura e sempre piu' in larga misura l'elettronica, servono per poter realizzare navi enormi ed ultratecnologiche!!!
Questo mi interessa molto, la tecnologia a mio modo di vedere aiuta, su tutto, ma non puo' sostituire certe cose ovviamente, credo che una combinazione tra' energie rinnovabili e fonti alternative, unite ancora all' utilizzo del legno e di questa tecnologia nautica avanzatissima ormai, possano serrarsi saldamente ed aiutarci per il futuro, sembra finalmente che in questa direzione stia procedendo il settore della nautica.

mi sono dilungato come al solito,
Vi allego le foto e vi inserisco il link per tornare alla sezione "Diario di Bordo" del sito.

 

 

banner-infografica-vela